Le precisazioni alle affermazioni del sindaco

Lunedì 21 Marzo 2011 at 9:16 pm

Di seguito, alle affermazioni del sindaco (virgolettate) esponiamo le nostre risposte e ragioni.

Sindaco: “Non arrivano segnalazioni di disagio da parte dei cittadini se non quelle arrivate dopo l’arrivo delle prime fatture TIA…. …. Per quanto riguarda la TIA non esonererò tutti indistintamente, ma solo per fasce di vicinanza alla discarica”.

In molti ormai sostengono che tutto sia legato al fatto che dobbiamo pagare la TIA, ma non è così!

La proposta di esonero TIA per fasce l’hanno avanzata i Comitati appena venuti a conoscenza della rimozione del esonero (circa un anno e mezzo fa n.d.r.), sostenuti dall’Ass.re Carli e dal Sindaco stesso che ben conoscevano le nostre intenzioni, proposta che, portata in Giunta più volte, è sempre stata respinta dalla maggioranza. Molto più semplicemente vorremmo sapere qual è la decisione dell’amministrazione in merito; in questo modo i residenti potranno accantonare i soldi necessari per pagare la tassa sui rifiuti, senza vedersi recapitare bollette attribuite ad anni precedenti (già ora riferite a tre anni di arretrati per cifre consistenti).

Inoltre ciò che ha ulteriormente irritato i cittadini che abitano vicino alla discarica è stato il comportamento assolutamente iniquo dell’amministrazione, che ha tolto il beneficio dell’esenzione della TIA ai residenti nella zona della discarica per concederlo invece ai negozianti di alcune piazze di Jesolo, per i supposti disagi causati dalle opere per la realizzazione di nuovi marciapiedi e piazze (tra l’altro  eseguite prima dell’estate). Questo è stato considerato davvero ridicolo ed umiliante. 

Infine ricordiamo di non essere stati tempestivamente informati delle decisioni prese in merito dall’Amm.ne Comunale. In Consiglio Comunale (Delibera CC n. 30/2008) alla richiesta di chiarimenti di un consigliere il Sindaco risponde: “… È chiaro che questa scelta che è stata fatta dall'Amministrazione comunale non ha in questo momento visto il coinvolgimento dei comitati locali, anche perché credo che sarebbe abbastanza inutile andarli a domandare se volete pagare, credo… “.  Perché questa decisione? Perché si ritiene che non siamo in grado di comprendere? Eppure ci pare di aver nel tempo ampliamente dimostrato il nostro buon senso!

Questi i motivi delle proteste dei residenti in merito alla TIA, e non certo contro il dovere di pagare la tariffa stabilita per il servizio regolarmente svolto da ALISEA.

Sindaco: “Le opere di mitigazione promesse (pista ciclabile, fascia boscata, …) non sono state eseguite per mancanza di fondi; il conferimento di meno rifiuti in discarica influisce negativamente sul piano finanziario di Alisea.”

Read more
Nessun commento

Verbale dell'assemblea del 25 febbraio

Martedì 01 Marzo 2011 at 09:41 am

Venerdì 25 febbraio è stata organizzata una seconda assemblea popolare per informare i cittadini sugli ultimi sviluppi riguardo il progetto per la realizzazione di un nuovo impianto di compostaggio adiacente alla discarica comunale di Piave Nuovo.

Questo incontro, organizzato dal Comitato Cà Pirami e dal Comitato Zonanordovest, ha puntualizzato alcuni concetti fondamentali espressi in questi mesi dai residenti interessati dal progetto, concetti che si possono riassumere in un’affermazione principale: i residenti non rifiutano a priori la realizzazione dell’impianto di compostaggio (vale solo la pena ricordare che le frazioni di Passerella Piave Nuovo Cà Pirami e Cà Fornera sono state le prime a praticare la raccolta differenziata nel nostro comune) tanto meno sono contro il progresso e le nuove tecnologie; i residenti sono preoccupati per la salute dei loro figli e propria a causa della presenza da oltre 25 anni della discarica, i residenti vogliono sapere se l’ambiente circostante la discarica è inquinato oppure no, i residenti vogliono esercitare il principio di precauzione, principio che deve garantire la salute delle persone ed il rispetto dell’ambiente prima della realizzazione di qualsiasi impianto. 

Questo, e solo questo, è il motivo che ha convinto i cittadini consapevoli a chiedere una sospensione dell’iter per la progettazione e realizzazione dell’impianto, a chiedere un confronto chiaro con l’amministrazione, a chiedere una partecipazione attiva nelle strategie decisionali.

E non possono essere certo le lusinghe annunciate a far cambiare idea ai cittadini: non l’esonero o l’abbattimento della TIA, non qualche litro di acqua calda, non qualche posto di lavoro.

L’assemblea ha confermato l’incarico alla società Terra srl (www.terrasrl.com) di San Donà di Piave, specializzata in consulenze ambientali, ad acquisire tutte le informazioni utili a definire il grado di rischio dell’ambiente in cui è situata la discarica (quello che tecnicamente viene indicato come “indice di qualità ambientale”); nell’occasione i presenti hanno anche messo a disposizione le risorse economiche per sostenere l’iniziativa.


Nessun commento

Consiglio Comunale del 7 febbraio: la risposta dei comitati al sindaco

Martedì 01 Marzo 2011 at 09:35 am

I residenti al Consiglio Comunale

E’ bene chiarire che la sensibilità delle comunità di Cà Pirami  Piave Nuovo e Passarella, rappresentate dai Comitati, rispetto alle tematiche ambientali è notevolmente cresciuta. Questo è dovuto principalmente alla consapevolezza che la presenza di impianti ad alto impatto ambientale, come sono la discarica o l’impianto di compostaggio, causano effetti sull’ambiente circostante e conseguentemente sulla salute. In particolare, la conoscenza delle conseguenze che le fonti inquinanti hanno sui soggetti più deboli come i bambini dato che, com’è dimostrato dal mondo scientifico, un bambino assimila gli elementi inquinanti anche il 70/80% in più di un adulto.

Read more
Nessun commento

Diapositive presentate durante l'assemblea del 25 febbraio

Domenica 27 Febbraio 2011 at 10:10 am

Riportiamo le diapositive presentate durante l'assemblea del 25 febbraio 2011. All'interno troverete gli estratti della lettera di risposta alle affermazioni del sindaco. A breve pubblicheremo anche un articolo riassuntivo.

Diapositive assemblea 25 febbraio 2011 Diapositive assemblea 25 febbraio 2011


Nessun commento

Delibera del Consiglio Comunale del 2008 sulla TIA

Sabato 26 Febbraio 2011 at 6:52 pm

Riportiamo un estratto della delibera del Consiglio Comunale con la quale è stata tolta l’esenzione della TIA per le utenze riferite ad abitazioni collocate nella zona circostante la discarica di Jesolo. Un estratto:

... Ricordiamo che il beneficio venne creato nel 2000
in ragione della situazione di disagio avvertito dai cittadini
della zona a causa degli odori prodotti dal deposito dei
rifiuti in discarica. Negli anni successivi ci sono stati
importanti interventi di contenimento degli odori che hanno
riportato una situazione di normalità tale da non giustificare
oggi l’intervento del comune nell’accollo dei costi del
servizio.

Citiamo anche un passaggio del Sindaco:

... È chiaro che questa scelta che è stata fatta
dall'Amministrazione comunale non ha in questo momento
visto il coinvolgimento dei comitati locali, anche perché
credo che sarebbe abbastanza inutile andarli a
domandare se volete pagare, credo...

Alleghiamo la delibera completa in formato pdf.

Delibera del Consiglio Comunale n° 30 - 2008 Delibera del Consiglio Comunale n° 30 - 2008


Un commento

Comunicato stampa dei comitati Zona Nord Ovest e Ca' Pirami

Domenica 20 Febbraio 2011 at 12:57 pm

In riferimento agli articoli apparsi sulla stampa CHIARIAMO al Sig. Sindaco che non è questione di TIA, di pista ciclabile risarcitoria, di certificazioni varie e vaghe rassicurazioni. Si tratta della salute delle nostre famiglie, dei nostri figli. Non si mercanteggia sulla salute di nessuno e noi non intendiamo farlo sulla nostra!
Ancora una volta assistiamo a vane promesse dopo anni che attendiamo le stesse cose che ci vengono propinate come specchietti per le allodole.
Quando avremmo la certezza che l’area della discarica non presenta rischi per la salute dei residenti, certezza suffragata da prove evidenti che fino ad ora, nonostante le nostre sollecitazioni non sono state prodotte, allora e solo allora ci saranno le condizioni per confrontarci sulla realizzazione di nuovi impianti.
Allora e solo allora saremmo noi a voler visionare altri impianti in funzione e la relativa tecnologia adottata per non trovarci difronte a belli contenitori ma carenti di sicurezza.
Ribadiamo che per noi la cosa più importante è la salute di chi vive nei pressi della discarica che ormai ha raggiunto proporzioni enormi (30 ettari).


I presidenti dei Comitati: Gerotto Fabio e Lunardelli Antonio


Nessun commento

Assemblea Pubblica

Sabato 19 Febbraio 2011 at 6:35 pm

Oggetto: DISCARICA di Piave Nuovo

Come da mandato dell’ultima assemblea dei residenti i Comitati di Ca’ Pirami e ZonaNordOvest di Passarella hanno preso contatti con una ditta specializzata in analisi documentale e analisi del territorio per conoscere lo stato in cui si trova la discarica di Piave Nuovo.

Pertanto per gli aggiornamenti della situazione, anche a seguito della nutrita partecipazione dei residenti in Consiglio Comunale della scorsa settimana che hanno prodotto articoli sui giornali non veritieri, è stata indetta una pubblica assemblea che avrà luogo:

 

Venerdì 25 febbraio alle ore 20.30

Presso il Centro Civico di Passarella

NON MANCARE

Sostieni anche con la tua presenza le iniziative per la difesa della qualità della vita e della salute delle nostre famiglie e del futuro della nostra località.

   
Comitato Zona Nord Ovest Comitato di Ca’ Pirami
ANTONIO LUNARDELLI FABIO GEROTTO

Se non conosciamo non possiamo comprendere


Cinque commenti

TAV: il percorso nei comuni di Musile, San Donà, Eraclea

Sabato 12 Febbraio 2011 at 1:35 pm

Riportiamo il collegamento al file [di ITALFERR S.p.A.] del probabile percorso della TAV. 

 
Inquadramento geografico amministrativo su ortofoto (3/4) Inquadramento geografico amministrativo su ortofoto (3/4)

Altre informazioni più complete sono disponibili qui: http://www.ferrovieanordest.it/portale/node/328


Un commento

Articolo sul consiglio comunale del 7 febbraio pubblicato su La Nuova [8/2]

Mercoledì 09 Febbraio 2011 at 1:43 pm

L'articolo de La Nuova di Venezia e Mestre è disponibile qui:

http://nuovavenezia.gelocal.it/cronaca/2011/02/08/news/calzavara-la-discarica-si-fara-3394571


Un commento

La lettera aperta delle mamme al sindaco della città di Jesolo

Lunedì 07 Febbraio 2011 at 10:13 pm

Lettera letta durante il consiglio comunale del 7 febbraio 2011.

Al Sindaco, alla Giunta, al Consiglio Comunale.

Apprendiamo con amarezza che, ancora una volta, il territorio in cui abitiamo è stato indicato come possibile sede di un insediamento per il trattamento  industriale dei rifiuti domestici, rifiuti provenienti dall’intera Provincia di Venezia.

Vogliamo subito anticipare che siamo persone responsabili, realiste, ragionevoli ma non sprovvedute. Siamo persone normalmente disponibili al dialogo, alla comprensione delle ragioni degli altri, ad accettare eventuali compromessi, non come segno di debolezza ma come forma ragionevole di mediazione.

Ma c’è un limite oltre al quale non si può andare. Ci sono compromessi che non siamo disposte nemmeno a considerare. Ci sono cose sulle quali non si media: una di queste è la salute.

La nostra salute, quella delle nostre famiglie, dei nostri figli.

Read more
Nessun commento