La discarica inquina?

Venerdì 04 Aprile 2014 at 09:52 am

In generale le discariche non sono posti salubri e incantevoli. Sono nate da un concetto di sviluppo fondamentalmente sbagliato, e sono così anacronistiche che l'Unione Europea ha approvato una risoluzione (2011/2068(INI)) sull'uso efficiente delle risorse "al fine di introdurre gradualmente un divieto generale dell’utilizzo delle discariche di rifiuti a livello europeo".

Nonostante le iniziative legislative in atto, oggi ci troviamo a fare i conti con delle discariche aperte e operative e con un'altra fondamentale questione: le discariche inquinano? Quello che ci interessa capire è se la nostra discarica rilascia il proprio contenuto inquinante fuori dai propri confini, e, se si, quanto e fino a dove. Per rispondere a queste domande è necessario progettare un'indagine approfondita su terreni e falde acquifere.

Questo processo è già partito: dopo la relazione commissionata allo studio Terra S.R.L. dai comitati Zona Nord Ovest e Ca' Pirami in cui si evidenziavano evidenti sforamenti dei valori limite di alcuni composti nelle acque di falda,

Relazione studio terra Relazione studio terra

il Comune di Jesolo si è trovato nella necessità di avviare "opportune indagini volte ad identificare il responsabile dell’evento" (questa è una procedura prevista dall’articolo 244 del d.lgs. 03/04/2006, n. 152).

Proposta di delibera di Giunta comunale N. 2014/2 Proposta di delibera di Giunta comunale N. 2014/2

Processo di verbale di deliberazione di Giunta comunale N.18 del 28/01/2014 Processo di verbale di deliberazione di Giunta comunale N.18 del 28/01/2014

Dobbiamo ricordare che anche la discarica, come noi cittadini, è innocente fino a prova del contrario, e che il "responsabile" di questi superamenti potrebbero essere l'attività agricola e i relativi prodotti chimici (fertilizzanti, pesticidi) ormai resi indispensabili per lo sfruttamento del terreno o, addirittura, la relativa vicinanza al mare. Per analizzare il problema da un punto di vista scientifico e trovare il vero "responsabile dell'evento", ARPAV ha steso un piano per la caratterizzazione del sito che è già stato approvato dal Comune di Jesolo senza sentire i comitati Zona Nord Ovest e Ca' Pirami.

Piano di caratterizzazione sitospecifica dell'area circostante alla discarica di Piave Nuovo Piano di caratterizzazione sitospecifica dell'area circostante alla discarica di Piave Nuovo

Gli accordi, invece, presi durante l'incontro con l'amministrazione prevedevano che i comitati zonali sarebbero stati consultati per esprimere eventuali obiezioni e loro proposte sul piano stesso. Ci impegneremo a vigilare sulla realizzazione del piano e, anche con l'aiuto di esperti, proporremo eventuali miglioamenti. Non possiamo più accettare pressapochismi da parte di enti e amministrazioni, stiamo parlando di tutela dell'Ambiente e della Salute dei cittadini.